1004.-Marine Le Pen distrugge Angela Merkel

Le Pen a Lione, aperitivo patriottico degli estremisti: “La Francia vuole protezione. Anche la sinistra è contro immigrazione”

Lo storico discorso di Marine Le Pen al Parlamento Europeo, di fronte ad Hollande e Merkel, l’8 ottobre 2015, sul problema dell’immigrazione in Europa: 

“Signora Merkel, non le riconosco il diritto di disporre di noi in un assurdo tentativo di una dominazione tedesca dell’Europa”.

Se la leader del Front National vincerà le presidenziali proporrà un referendum per l’uscita dall’Unione Europea. Le Pen intende lasciare anche la Nato. “La Francia è un atto d’amore e questo amore ha un nome: patriottismo”. E, intanto, il Parlamento Ue, democraticamente come sempre, revoca l’immunità a Marine Le Pen.

Marine Le Pen è in corsa per l’Eliseo. Forte dei sondaggi favorevoli, la leader del Front National nel suo programma mette la Francia al primo posto. Tanti i temi in comune con Trump, come “l’immigrazione di massa”, la globalizzazione e il “fondamentalismo islamico”, con una Francia che “non deve niente a nessuno”. Un manifesto che sembra ricalcare gli obiettivi del presidente Usa.

Su un punto in particolare la Le Pen è irremovibile: in caso di vittoria alle presidenziali francesi chiederà un referendum sulla permanenza della Francia nell’Unione europea entro sei mesi. “Non vogliamo vivere sotto la tirrania dell’Europa se i paesi dell’Unione europea non accetteranno una riforma su vasta scala, chiederemo un referendum sull’uscita dall’Unione entro sei mesi”.

Anche sul fronte dell’immigrazione Marine non intende fare “nessun passo indietro e nessun compromesso: chi è venuto in Francia è per trovare la Francia non per trasformare il nostro paese nel loro paese d’origine. Se volevano trovare casa loro bastava che restassero a casa loro”. Poi ha proseguito “Difendo i caposaldi della nostra società contro chi ha scelto la mondializzazione senza regole e l’immigrazione di massa. Non vogliamo vivere sotto il giogo o le minacce del fondamentalismo islamico. La Francia è un atto d’amore e questo amore ha un nome: patriottismo. Voi avete il diritto di amare il vostro paese, è tempo di far rivivere il sentimento nazionale”. La Le Pen ha ribadito che in caso di vittoria la Francia è pronta anche a lasciare il comando integrato della Nato e costruire un suo sistema autonomo di difesa. “L’impossibile è possibile”, ha scandito la leader del Fn di fronte ai suoi 3mila sostenitori citando gli esempi di ‘Brexit’ e della vittoria di Donald Trump alle elezioni americane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...